Somme a disposizione

Una stima di un’opera non comprende solamente la computazione delle opere da eseguirsi, ma anche tutta un’altra serie di voci di spesa non inerenti in senso stretto ai lavori da eseguirsi ma che sono in ogni modo complementari alla realizzazione dell’opera.

 

Pensiamo, infatti, alle spese per la progettazione, alla direzione tecnica del cantiere, il collaudo, eventuali imprevisti, ecc.

 

È quindi compito del professionista che esegue la stima di un’opera comprendere nell’elaborato stesso, oltre che la computazione pura, anche tutte queste spese in modo tale da poter fornire al committente e/o ente appaltante l’esatta indicazione dell’intero ammontare della spesa cui va incontro per la realizzazione dell’opera stessa.

 

L’opzione “Somme a disposizione” del menù “ Visualizza” permette di gestire le voci di spesa appena menzionate. Con l’opzione  “Definizione” è possibile definire tutte le voci di spesa necessarie nel lavoro corrente.

 

 

L’opzione “Importi”, invece, consente di richiamare, con un doppio clic del mouse sulla casella Descrizione, le descrizioni precedentemente definite ed attribuirne gli importi.

 

 

 

 

È anche possibile inserire voci a percentuale. In questo caso il programma effettua il calcolo sul totale lavori a misura fino a quel momento computati. Nell’esempio sopra visualizzato è stata inserita la voce IVA con la % pari al 4%. In quel momento l’importo dei lavori a misura era pari ad € 1.434,01 e quindi l’importo calcolato è pari ad € 57,36.

 

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)